Sped. 6.50€ - Gratis x Ordini da 50€

La Fodera: il Cupro

Pubblicato da Alessio Benatti il

La fibra di Cupro

Abbiamo già affrontato il tema della fodera in viscosa, che come il cupro
è un tessuto morbido come la seta e assorbente come il cotone, sono sempre più diffusi nel nostro abbigliamento ma non sempre sappiamo da dove provengono e soprattutto se sono davvero green.
Il cupro è detto anche "seta vegetale" e nasce dai filamenti corti e lanuginosi che racchiudono i semi del cotone.
Dopo averli estratti e ripuliti dalle impurità sono lavorati per ottenerne pura cellulosa, considerata una fibra artificiale perché nata da un processo di trasformazione chimico.
Nonostante questo ci sono aziende che hanno lavorato molto per raggiungere alti standard di ecologia nei processi di lavorazione.
"Asahi Kasei" è l'unica azienda che produce il Bemberg ed ha raggiunto il 99,8% di emissioni zero, riciclando anche gli scarti della produzione per generare energia.
I suoi filati sono certificati "Oeko-Tex Standard 100" e garantiscono l'assenza di sostanze nocive per l'organismo e un'alta valutazione per la salvaguardia dell'ambiente.
Ma cos'è che contraddistingue il cupro?
È la sua struttura: la sua sezione circolare e la superficie liscia diminuiscono lo sfregamento del tessuto sulla pelle evitando irritazioni e allergie.
Lo stesso cotone e la seta non hanno una superficie liscia come il cupro che risulta quindi più scivoloso e delicato sulla pelle.
In definitiva il cupro risulta confortevole, assorbente, fresco e lucente, praticamente naturale e biodegradabile, cosa si può desiderare di più?
Secondo me bisognerebbe supportare le aziende che per rendere il proprio prodotto "eco-friendly" si impegnano ad evitare una selvaggia deforestazione e, a dire la verità, ultimamente ce ne sono molte soprattutto tra le grandi firme (Gucci, Prada, Zara, Gap e molte altre).
Diciamo che un piccolo accorgimento per effettuare un acquisto "ecofriendly", e che magari duri nel tempo, fuggendo dalla tentazione usa e getta che spopola ultimamente non sarebbe male.. tu cosa ne pensi? 
Facci sapere, il tuo parere è molto importante per noi!

Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →