Telai per ricamo

Pubblicato da Alessio Benatti il

Come scegliere il giusto telaio da ricamo 

 

Il telaio da ricamo è uno strumento usato per alcuni tipi di ricamo o lavori ad ago.

Serve per mantenere ben teso il tessuto da ricamare quando si esegue il lavoro e renderlo più facile e preciso. 

 

Il telaio tondo o "tamburello" è composto da due parti, due cerchi di diametro diverso congegnati in modo che uno entri dentro l'altro, con una vitina o una molla che permettono di stringere o allargare il cerchio esterno in modo da bloccare il lavoro con la giusta tensione.

Può avere supporti da tavolo o una base da appoggiare a terra oppure può essere tenuto in mano semplicemente.

Solitamente è in legno o in plastica e si trova anche con forma ovale o squadrata

Può essere utilizzato anche come decorazione o cornice quando hai finito il tuo progetto! 

 

Il telaio rettangolare detto anche telaio "staggia" invece ha dimensioni maggiori rispetto a quello rotondo ed è adatto a lavori più grandi, quando si hanno superfici più ampie da ricamare e non si vuole spostare il telaio mano a mano che il lavoro va avanti.

È comunque regolabile in ogni suo lato con apposite viti

 

Per montare il tessuto sul telaio non dovrai fare altro che appoggiare il lavoro sul cerchio più piccolo, centrando il motivo che vuoi ricamare e successivamente tendere e premere sopra il cerchio più grande in modo da fissare il tessuto fra i due cerchi. 

Una volta terminato il ricamo puoi spostare il tessuto per cominciare un'altra parte del lavoro rifacendo lo stesso procedimento. 

 

Utilizzando in maniera corretta il telaio non dovrai tenere il tessuto fra le mani: la mano destra infilera' l'ago da sopra verso il basso e la mano sinistra (che sta sempre sotto il telaio) rimanderà l'ago verso l'alto.

Se il telaio non ha un piedistallo o un morsetto per fissarlo al tavolo, il mio consiglio è di tenerlo appoggiato da una parte al tavolo e dall'altra al corpo per gestirlo nella maniera migliore. 

 

Se il tessuto da ricamare è molto leggero applica sopra un foglio di carta velina (che poi strapperai al centro dove devi ricamare dopo aver montato il telaio), ti aiuterà a non rovinare la tela.

Può capitare che la tela sia troppo piccola per essere montata su telaio, in questo caso imbastiscila su un pezzo di cencio della nonna e fissarlo direttamente al telaio.

Una volta terminato il ricamo potrai sfilare il cencio della nonna dal retro del lavoro e il tuo ricamo sarà pronto. 

 

Il ricamo in generale è un lavoro di precisione, anche il punto croce che a prima vista sembra così semplice, le crocette devono essere omogenee e la tensione del punto regolare, ed è proprio per questo che dovresti usare il telaio...vedrai...il risultato sarà perfetto e molto più gratificante.

 

Clicca qui e acquista il telaio che fa per te! 

 

Per oggi è tutto vi aspetto per un altro articolo all'interno del nostro blog!!


Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati