Proverbio sul cucito

Pubblicato da Alessio Benatti il

"Chi taglia, taglia e chi cuce si ragguaglia"

Eccoci qui con un altra curiosità sul nostro mondo della merceria!
"Chi taglia, taglia, chi cuce si ragguaglia"
Non è la prima volta che parliamo di proverbi, e abbiamo imparato che sono frutto della saggezza popolare e riportano sempre un fondamento di verità, testimoniando tempi passati e spesso basandosi su antichi mestieri.
Il proverbio di oggi significa che ognuno deve fare il proprio lavoro con la conoscenza e l'esperienza necessari e nel nostro caso si parla del mestiere del "sarto".
Si riferisce ad un'antica questione fra donne quando c'era ancora differenza tra cucire un vestito in casa o farselo realizzare da un sarto con tanto di prove per la buona riuscita dell'abito.
Era molto importante il taglio, e chi si sarebbe occupato della forma e della linea del vestito oppure la cucitura con le rifiniture e i dettagli fatti come si deve?
Il problema non è mai stato risolto: anticamente i sarti si dividevano tra quelli che sapevano tagliare e quelli che sapevano cucire, infatti chi era in grado di effettuare ambedue le cose era molto raro.
Il proverbio intende dire che chi taglia guarda la moda, la linea, l'aspetto più astratto dell'abito ma chi cuce deve affrontare altrettanti problemi: un corpo che magari non è perfetto al quale adeguare l'abito e modificarlo a seconda delle esigenze e infine realizzarlo con tanto di cuciture e rifiniture.
Una cosa è certa: non ci si improvvisa "sarti" da un giorno all'altro...
Spero anche oggi di avervi intrattenuto piacevolmente e vi lascio con una "chicca" di una delle stiliste più famose della storia della moda ( che considero arte pura e che pecca di modestia perché sapeva cucire eccome...) che diceva così:
- "Non ho mai disegnato un vestito.
Adopero la mia matita solo per tingermi gli occhi e scrivere lettere.
Scolpisco il modello più che disegnarlo.
Prendo la stoffa e taglio.
Poi la appiccico con gli spilli su un manichino e, se va, qualcuno la cuce, se non va la scucio e poi la ritaglio.
Se non va ancora la butto via e ricomincio da capo, in tutta sincerità non so nemmeno cucire".
Coco Chanel

Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati